Bois de Boulogne

Bois de Boulogne

Situato nella zona ovest di Parigi, il Bosco di Boulogne è un enorme parco con più di 35 chilometri di percorso. È un autentico paradiso per chi cerca, in città, il contatto diretto con la natura.

Storia del Bois de Boulogne

La zona fu occupata per più di cent’anni dall’antico bosco di Rouvray. Le terre furono trasformate nella riserva reale di caccia e successivamente, Isabella di Francia fondò un’abbazia. 

Durante le Guerre dei cent’anni il bosco servì come nascondiglio per molti fuggitivi, fino a quando, nel 1417, fu distrutto a causa di un incendio non accidentale.

Nella seconda metà del XV secolo, Luigi XI ripopolò il bosco, lo chiuse e costruì varie entrate.

Nel 1852 Napoleone III ordinò la costruzione del parco, che fu dotato di grandi spazi con cespugli e con numerosissime specie di piante.

Un luogo dove perdersi

Con una superficie di 846 ettari, il Bois de Boulogne è molto più grande rispetto al Central Park di New York o al Hyde Park a Londra.

Il parco dispone di un’estesa e variegata vegetazione formata, nella sua maggior parte da cedri, che coprono più della metà del bosco. Vi sono due grandi laghi su differenti livelli, uniti fra di loro da una cascata.

A nord del parco si trova il Jardin d'Acclimatation, una zona la cui visita è più che raccomandabile soprattutto per i bambini, dato che dispone d’attrazioni e di una riserva con animali.

Consigliamo di visitarlo solo a quelle persone che dispongono di tempo sufficiente in città, essendo necessarie varie ore per vedere soltanto una piccola parte del parco.

Trasporto

Metro: Porte-Dauphine, linea 2; Porte-d'Auteuil, linea 10; Porte Maillot, linea 1.
RER: Porte-Maillot, Avenue Foch, linea C.

Luoghi vicini

Museo Marmottan Monet (1.3 km)
Museo Guimet (3.2 km)
Torre Eiffel (3.3 km)
Museo du Quai Branly (3.4 km)
La Défense (3.5 km)