Museo del Cinema

Museo del Cinema

La Cinémathèque Française si occupa della conservazione ed esposizione di una gran parte del patrimonio cinematografico mondiale. Accoglie oltre 40.000 film e oggetti del mondo del cinema.

La storia della cineteca

Nel 1935 un regista e un collezionista cinematografico crearono un piccolo club di cinema, il Cercle du Cinéma. L’anno seguente nacque il Cinémathèque Française con l'intento di conservare, restaurare e proiettare le pellicole cinematografiche. Il Cinémathèque collezionava, inoltre, documenti e vari oggetti, come camere, cartelli, fotografie, costumi e scenografie.

La Cinémathèque cambiò la sua sede per esigenze logistiche della sala di proiezione, che nel 1955 già poteva accogliere 260 spettatori. Nel 2005 la sede fu trasferita nell’attuale edificio postmoderno, dove grazie alle donazioni private, continua a svolgere regolarmente la sua attività.

Il percorso espositivo

Nella cineteca si espongono oggetti di vario tipo, come camere antiche, dispositivi ottici, costumi e scenografie.

Si possono vedere anche alcune scene dei primi film, oltre a rivivere la nascita del cinema grazie alle lanterne magiche del XVII secolo.

È davvero un museo?

La Cinémathèque Française è un museo piccolo, poco interessante, caro e lontano dal centro. Neanche se fosse stato gratuito e si trovasse nell’Île de la Cité meriterebbe la pena visitarlo.

Il museo si trova vicino al Parco di Bercy e nelle sue vicinanze vi è il Bercy Village, un centro commerciale dove abbondano ristoranti e bar.

Orario

Lunedì, mercoledì, giovedì, venerdì e sabato: dalle ore 12:00 alle 19:00.
Domenica: dalle ore 10:00 alle 20:00.
Chiuso di martedì.

Prezzo

Adulti: 5€.
Minori di 26 e maggiori di 60 anni: 4€.
Minori di 18 anni: 2,50€.
Ingresso gratuito con Paris Pass e Paris Museum Pass.

Trasporto

Metro: Bercy, linee 6 e 14.
Autobus: linee 24, 64 e 87.